WhatsApp e i gruppi segreti

553209ffaf9bb8757a000008

Gruppi segreti l’ultima moda in fatto di nudo e condivisione.

Di recente è scoppiato il fenomeno dei gruppi segreti di WhatsApp, in particolar modo da quando l’applicazione ha introdotto una funzione per invitare le persone ad unirsi a gruppi tramite link on-line. Gli utenti possono ora creare gruppi segreti per scambiare selfie, nudi e video per poi inviare il join a collegamenti on-line permettendo così a chiunque di diventarne membro.

Gruppi segreti: come funziona

Ci vuole un attimo con il vostro smart phone per convalidare il collegamento: una volta che compare il pulsante ‘unirsi al gruppo‘, basta accettare ed il gioco è fatto.

Questa moda, ancora non molto diffusa e conosciuta in Italia, ha iniziato a prendere piede nell’estate del 2016 quando l’applicazione di messaggistica ha introdotto i gruppi pubblici e nell’indice di Google sono comparse le prime ricerche “gruppo di WhatsApp gay“.

Si tratta di gruppi composti da centinaia di ragazzi provenienti da tutto il mondo anche se molti sembrerebbero del Sud America. Ovviamente la stragrande maggioranza dei partecipanti si nasconde nell’anonimato, raramente troverete avatar o nomi o in caso contrario occhio ai fake.

Gruppi segreti: perchè?

Chi partecipa a questi gruppi ricerca sostanzialmente lo scambio di contenuti espliciti, una vera e propria chat pubblica con richieste, foto e video di nudi a cui seguono messaggi privati e condivisioni di posizioni.

I messaggi e le immagini vengono condivisi ogni giorno nei gruppi, con un flusso quasi costante. Come già sottolineato, la maggior parte dei contenuti è sessualmente esplicito e gli amministratori dei gruppi si erogano il diritto di bloccare chi posta contenuti ‘falsi’ o estratti di video porno. Le regole sono poche e chiare, ma su tutte primeggia l’obbligo di pubblicare sempre foto e video personali o comunque “home made”.

Qualcuno potrebbe storcere il naso, visto l’argomento e la tematica, ma che se ne dica o meno anche il mondo del sesso si evolve con la tecnologia. Il fatto che questo blog tratti tematiche gay non fa di questo fenomeno un’esclusiva omosessuale, anzi, come sempre abbiamo preso spunto e ci siamo arrivati in un secondo momento.

Se ti piace il mio sito SEGUIMI oppure metti MI PIACE nelle mie pagine social.
0
 

Informazioni su Indice Di Rifrazione

L’universo maschile a 360 gradi perchè belli si nasce ma manzi ci si diventa.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento